ATTUALITA' e TERRITORIO

 


Contatto
Contatto

Questa settimana vi segnaliamo:

La Cartolina della settimana

Passioni e .......

Un blog di ...... e non solo.

 

 * NOTIZIE UTILI

fai clic qui
fai clic qui

Previdenza

Assistenza

Fisco

PARTNER


contatore visite html

La cartolina della settimana

Come stiravano le nostre nonne:

Il primo ferro da stiro, quello pesante, si metteva direttamente sulla stufa. La piastra si riscaldava e si stirava per il tempo che durava il calore, molto poco. Quindi per fare una piega ci voleva davvero tanto tempo.

Ve le ricordate le stufe di una volta fatte a cerchi concentrici i quali si toglievano uno ad uno, a seconda della grandezza della pentola da mettere? Ebbene, quella era la stufa su cui si poggiava il ferro da stiro.
Si usava anche quello dove si mettevano le braci direttamene dentro al ferro. Quello per intenderci che, come oggetto antico, si trova ancora oggi in molte case. Tutto nero con l’apertura in alto da dove si riempiva di braci ardenti. Questo ferro aveva un’autonomia più grande rispetto a quello di prima. Nelle famiglie ricche la brace veniva sostituita dal carbone.
Per poter stirare bisognava spruzzare la stoffa con dell’acqua e bisognava avere l’accortezza di mettere uno straccio tra la stoffa e il ferro. i capi da stirare erano prevalentemente in canapa, lino o lana

i più ricchi invece possedevano anche indumenti in cotone e seta.

Spesso per inamidare i colli delle camicie si facevano bollire le bucce di patate in una pentola e, ve li immergevano.
Si capisce da queste poche cose quanto era faticoso il lavoro di stirare per le donne e quanto progresso ed emancipazione ha rappresentato la comparsa del ferro da stiro elettrico.