ATTUALITA' e TERRITORIO

 


 Per Contattarci:

Contatto
Contatto

Questa settimana vi segnaliamo:

La Cartolina della settimana

Passioni e .......

Un blog di ...... e non solo.

 

Video,

Il videoblog del trittico.

Foto,

Il fotoblog del trittico. 

 

* NOTIZIE UTILI

fai clic qui
fai clic qui

PARTNER

Il Coro
Il Coro

SCHOLA CANTORUM BARISCIANO
Associazione Musicale

Corale Polifonica

 

TELEVALLEVERDE WEB TV

LE DIRETTE DI TELEVALLEVERDE SONO TEMPORANEAMENTE SOSPESE PER MANUTENZIONE TECNICA E RIPRENDERANNO APPENA POSSIBILE.

COLLEGATEVI AL LINK SOTTO PER VEDERE L'ARCHIVIO COMPLETO

DEI VIDEO PUBBLICATI

Clicca per vedere
Clicca per vedere

VIDEO NEWS

INVITO A CONCERTO

 

Misa Criolla: la composizione

 

Pianista e compositore argentino, Ariel Ramírez scrisse la sua opera “Misa Criolla” (Messa Creola) nei primi anni sessanta, proprio quando il Concilio Vaticano II  iniziava a consentire la celebrazione della Santa Messa in lingua volgare.

 

Dopo la seconda guerra mondiale, Ramírez lasciò la carriera di insegnante per eseguire musica in Europa, ed un incontro con un gruppo di suore nel sud della Germania lo portò a contemplare la scrittura di un pezzo spirituale che si è evoluto nella Misa Criolla. La canzone era un omaggio alla dignità umana, al coraggio e alla libertà, un messaggio distinto di amore cristiano.

 

Sentivo che dovevo scrivere qualcosa di profondo e religioso che rendesse onore alla vita e coinvolgesse le persone oltre il loro credo, razza, colore od origine (Ramirez)

 

Misa Criolla, ampiamente considerato come una composizione artistica sorprendente, nasce dall’impiego di strumenti e ritmi indigeni uniti al testo in lingua spagnola, che conferiscono un effetto di un carnevale riverente;  ha venduto milioni di album ed è stata eseguita innumerevoli volte in tutto il mondo da artisti del calibro di José Carreras e Mercedes Sosa.

 

Misa Criolla: lo stile 

 

Il kyrie di apertura è nel ritmo della vidala-baguala. Questa musica caratteristica del nord dell’ Argentina, trasmette il senso di solitudine che si vive nell’altipiano deserto. Il ritmo del Gloria, carnavalito, evoca il senso di gioia condivisa implicita in questa parte della messa. Le due sezioni del Gloria sono separate da un recitativo (Yaravì) che rende la cadenza del carnavalito più brillante quando esso riprende con l’accompagnamento ritmico al completo. La chacerera trunca, un tema popolare dell’Argentina centrale, è la base del Credo. il suo ritmo ossessivo accentua la professione di fede e la sezione si conclude con le parole finali della preghiera che riaffermano il trionfo della vita eterna. Uno dei più belli ed insoliti ritmi della Bolivia, il carnaval cochabambino, è usato nel Santus. L’AgnusDei è scritto nel tipico stile della pampa (estilo pampeano): come nel kyrie si crea un’atmosfera di solitudine e distanza; un semplice recitativo esprime l’attesa universale della pace.

 


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Maurizio (martedì, 31 ottobre 2017 23:46)

    Salve. Voglio fare i miei complimenti a questo blog, in particolare a questa pagina che seguo con interesse per le numerose e belle testimonianze che trasmette.

  • #2

    Nadia (giovedì, 04 ottobre 2018 01:08)

    Ottima la scelta dei contenuti, mi piace, bravo.